Il gatto più grande al mondo


Le tigri sono i gatti più grandi del mondo. Tuttavia, le dimensioni di ciascuna particolare sottospecie dipendono da diversi fattori come l'habitat, il clima, il cibo, le prede e così via.

Le tigri hanno un design del corpo che consente loro di muoversi con grazia. Sono anche incredibilmente veloci quando si tratta di cacciare le loro prede o di uscire dalla stessa via del pericolo. Una tigre cresciuta può essere lunga fino a 11 piedi e pesare fino a 670 libbre. Hanno anche una corporatura molto muscolosa che li aiuta ad abbattere le prede che sono molti più pesanti di loro. Le femmine sono più piccole dei maschi per tutte le diverse specie di tigri, che è un indicatore del dimorfismo sessuale in questa specie.


Le tigri sono vertebrati; ciò significa che hanno una spina dorsale che sostiene il loro corpo e inizia dal cranio e termina sulla punta della coda, fungendo da supporto centrale flessibile per la gabbia toracica e gli arti. Lo scheletro è composto di ossa, quindi, attaccate dalle articolazioni. Alla fine, più di 200 ossa costruiscono una struttura attiva e flessibile che consente l'esecuzione di oltre 600 muscoli.

Hanno un grande cranio con una forma arrotondata e potenti mascelle. In effetti, la mascella inferiore è quasi dritta. Hanno sette vertebre nel collo, sette vertebre lombari, 13 vertebre toraciche e tre vertebre sacre. La sua clavicola è piccola, che favorisce l'esecuzione di movimenti più ampi.

Ogni osso nella parte posteriore di una tigre gioca un ruolo essenziale mentre si muove e persino nel loro comportamento. Per esempio, quando un individuo apre le fauci a ringhiare, scodinzolare o si acquatta in attesa del momento ideale per saltare, particolari gruppi muscolari si tirano su diverse ossa specifiche. L'intero scheletro costituisce circa il 20 percento del peso totale di una tigre.
Caratteristiche anatomiche delle tigri.

Anatomia esterna di una tigre adulta.


Hanno una testa ampia e corta su un collo piuttosto spesso. Nonostante siano un po 'robusti, sono tremendamente agili durante la caccia e non hanno problemi a nuotare o arrampicarsi.

La caratteristica esterna più sorprendente delle tigri, oltre alle sue grandi zanne, è forse la sua bella pelliccia arancione o dorata con strisce verticali scure. Questo modello di strisce, evidente nel rivestimento, è unico in ciascun campione e la colorazione dello sfondo varia a seconda della sottospecie, ovvero può essere più chiara o più scura e le strisce possono apparire più larghe o più strette. Ad esempio, le tigri situate nel sud-est asiatico tendono a mostrare più strisce rispetto ad altre tigri. Inoltre, hanno un cerchio bianco dietro le orecchie, che si ritiene funzionino come elementi per esprimere aggressività o come occhi falsi ai predatori.

Il loro motivo a strisce è simile al modo in cui le nostre impronte digitali rendono ognuno di noi unico; In questo modo i ricercatori possono identificarli durante l'osservazione in un habitat naturale.

Il modo in cui le loro strisce sono nel mantello serve però a uno scopo ben oltre l'identificazione di base. È il modo in cui riescono a mimetizzarsi con successo dai predatori, ed è anche uno degli strumenti più utili che hanno per sottrarsi alla preda.

Non tutte le tigri hanno un colore di sfondo arancione, ad esempio, le tigri bianche che presentano strisce nere e occhi blu sono il risultato di una mutazione del gene nella colorazione e raramente si verifica in natura. Tuttavia, a causa della loro popolarità, sono allevati intenzionalmente in alcuni zoo.

L'esistenza di tigri bianche implica la mancanza di un gene recessivo che conferisce loro una mano di fondo molto chiaro o quasi biancastro, spesso considerato bianco. Le tigri bianche non sono albine poiché conservano le loro strisce scure ei loro occhi presentano un colore blu e non rosa o rosso, come ci si aspetterebbe da un esemplare albino.


La coda, che misura circa 1 metro di lunghezza, è leggermente spessa con le frange. La sua funzione è di mantenere l'equilibrio del corpo, soprattutto quando un individuo si gira bruscamente. Gli occhi contengono una pupilla circolare e l'iride è gialla ad eccezione degli esemplari bianchi. Numerose papille coprono la lingua, risultando in una consistenza ruvida al tatto.

Sia le gambe che le regioni di spalla delle tigri sono estremamente muscolose e potenti, il che conferisce loro la capacità di sopprimere i vari tipi di prede all'istante. Hanno anche le zampe che li aiutano a salire e ad afferrare le cose essendo quelle dei maschi più grandi di quelle delle femmine.

È interessante notare che hanno le zampe posteriori più lunghe delle zampe anteriori che aiutano anche ad aumentare la capacità di salto. In quest'ultimo hanno lunghi artigli retrattili attaccati alle cinque dita; Le zampe posteriori hanno solo quattro dita. Le quattro zampe hanno pastiglie simili a quelle dei gatti domestici, che permettono loro di inseguire silenziosamente le loro prede. Le tigri bianche hanno pastiglie rosa.

I loro artigli sono estremamente affilati. Dai cinque artigli che hanno su ciascun piede anteriore, il primo non tocca mai il suolo. Ognuno di questi artigli ha una copertura in modo che non vengano esposti e consumati quando non lo fanno

 

Ottieni le novità



Articoli pubblicati 20

 Gli ultimi articoli

Argomenti

Seguici nei social




0

© Copyright Khoomfay® Allevamento gatti bengala.it 2006. All Rights Reserved

var message="I testi contenuti in questo sito sono protetti da Copyright."; function clickIE4(){ if (event.button==2){ alert(message); return false; } } function clickNS4(e){ if (document.layers||document.getElementById&&!document.all){ if (e.which==2||e.which==3){ alert(message); return false; } } } if (document.layers){ document.captureEvents(Event.MOUSEDOWN); document.onmousedown=clickNS4; } else if (document.all&&!document.getElementById){ document.onmousedown=clickIE4; } document.oncontextmenu=new Function("alert(message);location.reload();return false;") // -->